Proposte e corsi

Riscoprire attraverso il contatto live coi cinque elementi (aria, acqua, terra, fuoco, etere) che la loro forza è in  noi, ci abita e ci
muove. ‘L’Universo in noi’ è un ciclo di quattro weekend a tema per divertirsi riscoprendo corpo, voce, sesto senso e
sensi sottili e ciò che pulsa sotto la pelle. Tra trattamenti e pratiche di benessere.

L’universo tra le mani, sotto la pelle. Weekend Ritual Wellness.

Weekend: 6-8 Maggio / 27-29 Maggio / 24 -26 Giugno
Settimane estive: 24 - 31 Luglio / 31Luglio-7Agosto / 28 Agosto-4 Settembre
Info e prenotazioni: olis@diaridibordo.com

“Sotto la pelle vi è una melodia che suona. Al contatto empatico con  le diverse parti del corpo, esse prendono vita come se
fossero tasti di un pianoforte. Ogni organo interno ha un suono e un ritmo, così come ognuno dei sentimenti da cui è attraversato.
Mentre ci si lascia contattare da mani che risvegliano il dialogo tra corpo, cuore e anima s’impara ad ascoltarsi”. E’ così che
Valentina prova a descrivere le sensazioni che si ricevono provando la tecnica Cranio-Sacrale, protagonista del weekend ritual
wellness. Un’esperienza unica sul mare che riempie occhi e cuore con tutto il divertimento di una pausa estiva e, in
più, il relax di trattamenti con tocchi cranio-sacrali a bordo o immersi in acqua, accompagnati in alcuni casi da visualizzazioni
guidate personalizzate come in un vero e proprio rito del benessere che vi porterà a ritrovare il sentire dell’istante, dove
tutto è possibile, per tornare alla vita quotidiana fluidi e sciolti, colmi dell’armonia ondeggiante del mare. Definita dal Times
una delle dieci terapie più innovative nel settore della medicina complementare, la Cranio-Sacrale è un’arte del
benessere non invasiva che tramite un contatto leggero sulla persona in varie zone corporee (direttamente o indirettamente
collegate al Sistema Cranio-Sacrale, comprese le aree connesse al sistema viscerale) migliora le funzioni fisiologiche,
interrompe lo stress cronico, favorisce il rilascio di endorfine e il ripristino della capacità autocorrettiva intrinseca del corpo,
portando maggior equilibrio e rilassamento, migliorando il metabolismo generale, la circolazione sanguigna, le funzioni
dell’apparato digerente e respiratorio e rinforzando il sistema immunitario. Le tecniche acquatiche della Cranio-Sacrale
ripristinano la corretta omeostasi dell’organismo, usando l’elemento acqua in quelle situazioni in cui il corpo - attraverso la
fusione con la fluidità e la mancanza di gravità - può ritrovare meglio il piacere di sé, sollevato magari dall’aver rilasciato anche
l’aspetto emozionale eventualmente legato a restrizioni fasciali e tensioni fisiche. Trattandosi di una terapia manuale,
l’esperienza diretta è ciò che più conta e provarla in barca è un’occasione unica.

L’universo nel corpo. Weekend Nel mare dei Meridiani, dentro l'onda del respiro.

Weekend: 20-22 Maggio
Settimane estive: 10-17 Luglio / 14-21 Agosto
Info e prenotazioni: olis@diaridibordo.com

In un contesto speciale, dove lasciar risuonare la potenza della natura e riverberare con essa, aperti e presenti alla meraviglia
attorno e dentro, si condivideranno con leggerezza il viaggio e la pratica quotidiana di semplici esercizi che permettono di entrare
in ascolto del proprio corpo e dell’energia che vi fluisce. I meridiani - canali energetici dentro di noi - intrecciano nel nostro
organismo una fitta rete di sentieri dove il Ki alberga e fluisce. Ki è l’essenza che ci permea, nutre, protegge. Tra approdi a terra
e calette deserte, si praticheranno facili ed efficaci sequenze di allungamento e stiramento dei meridiani energetici - il sistema dei
Makko-Ho/Meridian Stretches, ideato dal M° Shizuto Masunaga. Il ritmo calmo e profondo del respiro guiderà e sosterrà nel
riequilibrare lo scorrere dell’energia (Ki), sbloccare stasi energetiche e contratture, portare beneficio agli organi vitali,
migliorando così lo stato psico-fisico. L'uso del respiro unito alla visualizzazione di immagini, alla percezione delle sensazioni
corporee e delle linee di tensione che si formano, ristabilisce un contatto profondo con se stessi, nella totalità del nostro
essere corpo-mente-spirito, rigenerando, tonificando e rilassando al tempo stesso. Lo stretching dei meridiani aiuta a
mantenere flessibili le articolazioni, elastica la muscolatura e in equilibrio la postura. Marta Lucchini, danzatrice-guida
del corso, assicura: “Acquisiremo semplici e validi strumenti per rafforzare salute e vitalità e godere pienamente delle giornate a
veleggiare! Il seminario è aperto a chiunque voglia sentirsi in forma e desideri apprendere una pratica che sia agile strumento
quotidiano per una ritrovata vitalità”. Per Marta la danza è il punto di partenza per sviluppare una ricerca attorno a pratiche di
movimento e tecniche di ascolto che generino un approccio creativo, organico e benefico al corpo.

L’universo nei sensi. Weekend L’universo incantato, tra riti e sensitività

Weekend: 13-15maggio / 10-12 giugno
Seminari estivi: 3-10 luglio / 7-14 agosto
Info e prenotazioni: olis@diaridibordo.com

“Siamo fatti della stessa sostanza della creazione: solo conoscendo profondamente i cicli della natura e noi stessi possiamo
portare bellezza e armonia alla nostra vita e quindi al pianeta. La passione è ciò che mi permette di procedere, la fiammella
eterna dentro di me che sa esattamente dove è sano andare e portare chi viene con me”. Parola di Stefania Liguoro, operatrice
olistica conduttrice di questo particolarissimo seminario sul sesto senso e la sensitività. Un intenso viaggio per entrare
profondamente in contatto con acqua, aria, terra, fuoco ed etere. “Se ci riconnettiamo a queste componenti ancestrali della
natura possiamo tornare totalmente consapevoli di chi siamo. Sperimenteremo ciascun elemento live attraverso tecniche
di meditazione, respiro, osservazione, danza, esercizi liberi corporei, canti, rituali, i cinque sensi e i sensi più sottili,
di cui spesso non siamo a conoscenza. Integreremo - attraverso il Thetahealing ed altre tecniche energetiche - eventuali
disarmonie incontrate dentro di noi durante l'ascolto e l'impatto con gli elementi, trasformando memorie antiche e blocchi
energetici che limitano la naturale manifestazione di noi qui sulla terra. Nel cerchio ognuno potrà portare la propria esperienza e
condividerla coi compagni di viaggio. Prerogativa per partecipare: affidarsi totalmente a ciò che accade, fluendo nell'esperienza e
godendo di ogni sfumatura. Una proposta  rivolta a tutti coloro si sentano pronti a vivere un viaggio di presenza e
integrazione fatto di ascolto, umiltà e volontà, oltre che di morbidezza e non giudizio.

L’universo nel suono. Weekend La tua identità nella tua voce.
Weekend: 29 Aprile - 1 Maggio
Settimane estive:17-24 Luglio / 21-28 Agosto
Info e prenotazioni: olis@diaridibordo.com
Cosa impedisce alla tua identità di affermarsi ed essere riconosciuta nel mondo? Questo viaggio è un’occasione per
scoprirlo e dare volume alla voce che non ha voce ma vuole averne. In qualunque modo la si utilizzi - che sia per parlare,
per cantare o per emettere dei suoni - coinvolgiamo il nostro essere dal profondo. Non potremmo emettere suoni se non
potessimo respirare, per questo parlare di voce e di canto significa anche parlare di vita. “Impareremo a percepire i nostri suoni
interni e quelli che possiamo emettere con la nostra voce, scoprendo quanto siano collegati alle nostre aree di sicurezza e
debolezza. Faremo emergere in libertà il sé autentico, trovando il coraggio di affermare il nostro nucleo - dice
Manuela Pozza, operatrice shiatsu conduttrice del seminario  - Utilizzeremo principalmente gli strumenti che ognuno di noi già ha
a disposizione: la volontà, la creatività, la respirazione ed il nostro corpo. Lavoreremo in gruppo e anche singolarmente,
vedremo come ogni parte del nostro corpo possa essere tradotta in suono tramite la nostra voce. L’intento è ben lontano dai
pensieri limitanti che potrebbero sorgere, come  per esempio: ma io sono stonato! Non ho mai utilizzato la voce, non mi
interessa cantare!. L’obiettivo non è imparare a cantare, il vero intento con cui salperemo è quello di riconoscere e
lasciar andare le sovrastrutture che ci bloccano ed impediscono alla nostra voce di emergere, ovvero al nostro io di
affermarsi. Prendiamo in mano il timone della nostra vita, issiamo le vele verso i nostri orizzonti, lasciamoci guidare dalle stelle
e dal cuore, tra un tuffo in mare e un tuffo nella nostra anima.

Ogni giornata sarà scandita armonicamente tra pratiche e momenti comuni e di libertà in cui si potrà vivere l’energia della
vacanza, dell’acqua, del sole, i profumi della terra delle riserve naturali, le grotte, i pesci.
Potete provare un solo weekend o il ciclo completo. Se poi vi innamorate del mare a vela e di queste proposte a tema è
possibile replicare prenotando un’intera settimana in estate. Fino al quattro settembre Diari di bordo naviga nel piacere.