Piatti di bordo
Una proposta divertente per chi sale a bordo con noi. Un gioco per coinvolgere, stimolando lo spirito di gruppo con una sana competizione da acquolina in bocca. Di solito in barca (se non si è pagata una crociera con tanto di cuoco e inservienti pulizie a listino) si fa tutto tutti insieme o dandosi dei turni. Per la cucina vale la stessa prassi: si prepara da mangiare, si apparecchia, si lavano le verdure e i piatti nel mare, si portano su e giù piatti e pietanze, si mette via...sempre tutti insieme, aiutandosi. Ma una volta l'uno - nel corso della settimana - vi proponiamo un'eccezione: cucinare personalmente portando la vostra ricetta del cuore e mettendola in gioco.

Vi aspettiamo ognuno con la proposta di un piatto semplice ma gustoso, che ciascuno cucinerà a bordo personalmente. Può trattarsi anche di un’insalata: ne abbiamo assaggiate di buonissime e per niente comuni!

Tutto l’occorrente necessario verrà comprato quando il gruppo, riunito, farà la cambusa del viaggio e cioè andrà al supermercato a fare la spesa prima di partire. Potremo anche procacciarci cibo locale scendendo a terra nei porti, comprando direttamente dai pescatori e facendo escursioni sul territorio.

Ognuno dunque sarà protagonista di un piatto di bordo e alla fine della settimana, in funzione delle preferenze espresse, si tireranno le somme decretando un vincitore.

Il premio è top secret ma frizzante, questo è certo.
La ricetta vincente verrà poi inserita qui di seguito, con relativa foto di bordo, per ispirare futuri partecipanti.

Cominciamo noi, con qualche spunto (brutto a vedersi ma buonissimo!) che abbiamo già sperimentato e pubblichiamo per attivare la vostra fantasia…

TORTA DI PATATE (la vedete nelle foto in alto. Noi la chiamiamo: brutta ma buona!)

Ingredienti (per otto persone)


400 g patate (mediamente due patate)
100g zucchero
50g burro o olio d’oliva
50g uvette
3 tuorli d’uovo
1 limone
1 bicchierino di rum
30g fecola patate
1 bustina di lievito per dolci
zucchero al velo

Preparazione:

Accendete il forno a 180 gradi.

Bollite le patate, sbucciatele e lasciatele raffreddare. Impastatele a mano con zucchero, burro fuso, uova, rum, buccia di limone grattugiato e lievito. Una volta ottenuto un impasto omogeneo aggiungete l’uvetta, precedentemente bagnata di rum e infarinata con la fecola di patate.

Infornate per 35 minuti e…sentirete che profumo! E’ davvero indescrivibile svegliarsi con questo aroma che invade le cuccette se si decide di preparare la torta di patate per la prima colazione. Noi ne siamo diventati dipendenti.

ALTRE RICETTE...coming soon